Propagazione DNS: cosa significa esattamente

Dns tempo propagazione

Per propagazione dei DNS (domain name system) si intende il tempo necessario affinché un Nameserver ritenga valida l’informazione relativa all’indirizzo IP associato al dominio. Bisogna sempre tenerne conto nel caso in cui hai intenzione di attivare o trasferire il tuo sito web che corrisponde poi realmente al fatto che il dominio venga registrato o trasferito.

In pratica, qualsiasi modifica ai record DNS di un dominio può generare un’attesa variabile per la corretta visibilità in rete del dominio.

Il valore che esprime questa “attesa” viene definito Time To Live o abbreviato TTL ed è sempre presente in qualsiasi configurazione DNS e ne causa appunto quello che viene definito come “Tempo di propagazione del DNS”.

Il valore di default sui nostri server DNS in genere è di 86400 secondi (24 ore) in altri casi può arrivare fino a 48 ore ma può essere ridotto in caso di necessità, ad esempio prima di procedere con il trasferimento del dominio da un provider ad un altro. Valori più bassi del TTL quindi indicano tempi di attesa minori.

Questa modifica attualmente non si può effettuare tramite il pannello di controllo ma data la delicatezza dell’operazione, è necessario richiederla al supporto tecnico che interverrà nel minor tempo possibile.

gestione dns mediante pannello di controlloTutti i clienti e soprattutto i titolari di servizi di web hosting o di server dedicati possono utilizzare la gestione DNS per configurare i record A, record MX, record CName e così via.

Ricorda quindi che devi considerare questo tempo per evitare problemi sia ai siti web ma anche e soprattutto alla posta elettronica. Conviene sempre procedere alla configurazione delle caselle sul nuovo servizio prima di procedere con la richiesta di trasferimento del dominio vera e propria.

Ulteriori informazioni sulla propagazione dei DNS e sulle operazioni legate ai name server sono disponibili anche nel nostro blog.

Questo articolo è stato utile?

Articoli correlati