Domini low cost, la scelta migliore tra i domini generici

Categoria: Web Hosting

Domini low cost, la scelta migliore tra i domini generici

Oggi, anche con la disponibilità dei new gTLD, non è difficile trovare domini low cost a prezzo di listino e quindi senza offerte e promozioni particolari. I nuovi domini generici, disponibili dallo scorso anno, infatti hanno aperto nuove possibilità nel settore della registrazione dei nomi soprattutto in considerazione del fatto che, con i classici .com o .net, i nomi migliori risultano già tutti occupati da tempo.

In alcuni casi, inizia ad essere complicato registrare anche la ragione sociale di un’azienda, un marchio o semplicemente cognome e nome da utilizzare ad esempio per un blog.

Nonostante la maggior parte di questi nuovi TLD abbiano un costo generalmente superiore alla norma o comunque rispetto al prezzo dei classici .com o .net, è possibile trovare delle soluzioni abbastanza economiche che consentono di registrare nomi altrimenti non disponibili.

Vediamo quindi quali sono i domini economici che è possibile registrare in questo momento.

Nuovi domini economici…

Il primo che vogliamo menzionare, è un dominio generico e a questo punto, possiamo dirlo, è davvero economico: il dominio .website a soli €4,99! In pratica, stiamo parlando del nome per eccellenza da registrare per il nostro sito web perché aggiunge semplicemente un’estensione giusta per ogni situazione, per ogni argomento, per ogni attività o un semplice hobby.

Si tratta di un nome inglese che comunque oggi è conosciuto da tutti e che lascia poco spazio ai fraintendimenti o agli errori sia di comprensione che di lettura.

Dominio .linkA seguire, sia per il costo e sia per l’uso generico che se ne può fare, è il dominio .link che ha un costo di soli €5,99 e che può essere associato a qualsiasi tipologia di sito web. Il link è un po’ il simbolo della rete, della connessione tra le pagine web ma ormai anche tra le persone e le aziende.

Tale dominio, ad un prezzo low cost, può sostituire senza alcun problema anche il classico .com.

In ordine di prezzo, troviamo ancora il nuovo dominio .work a soli €5,99. Anche in questo caso parliamo di un dominio economico di tipo generico ovvero che può essere utilizzato per qualsiasi tipo di sito web professionale.

Ormai tutto ruota intorno al mondo del lavoro e, o per un sito aziendale, o per un blog di un professionista o di un consulente, non c’è niente di meglio che unire il proprio nome o il proprio marchio al gTLD .work.

Dominio .xyzL’ultimo tra i new gTLD di questa carrellata è, neanche a farlo apposta, il dominio .xyz ovvero le ultime lettere dell’alfabeto. Il prezzo in promozione è sempre pari a €5,99 ed è un modo per registrare finalmente quel nome che tanto ci interessa ma che è così difficile da trovare.

Si aprono nuove possibilità e nuove combinazioni grazie a queste 3 lettere che in realtà non hanno un significato in particolare ma che ben si prestano ad indentificare un sito web di qualsiasi genere. Perché non approfittarne?

A questo punto, non possiamo fare a meno di ricordare che, se proprio si è affezionati ai classici domini, non si può non parlare anche in questo caso di domini low cost. Se pensiamo che un dominio .it ha un costo di soli €5,99, un dominio .eu €6,90 e .com €8,90 secondo te, come vanno definiti questi prezzi?

…e un dominio davvero low-cost

Chiudiamo con quello che in realtà, almeno in questo momento (stiamo parlando infatti di una promozione valida fino al 30 aprile) dovrebbe essere il primo di questa lista. In realtà però questo nome, almeno a noi, non convince molto e per questo lo includiamo solo per la cronaca e per il prezzo.

Stiamo parlando del dominio .ninja che ha un costo in promozione di soli €2,99, in pratica un regalo. Ma a te, convince questo dominio? Lo utilizzeresti un dominio .ninja per il tuo sito web?

Se vuoi fare una prova e se vuoi registrare un dominio low cost nel vero senso della parola, provalo oggi stesso. :)

La storia dei domini generici

L’infografica di chiusura ci mostra in breve, la storia dei domini generici. Partiamo dal 1985 con gli ormai classici .com, .net, .org, alla tappa intermedia del 2001 con i domini .info e .biz, fino al boom del 2014 con gli oltre 700 nuovi domini generici.

A brief history of gTLDs as we know it

Domini low cost, la scelta migliore tra i domini generici ultima modifica: 2015-04-14T10:44:50+00:00 da Massimo D'AmicodatriAuthor di HostingVirtuale

La newsletter di HostingVirtuale



Commenti (0)

Aggiungi un commento