Cosa fare e cosa NON fare su una pagina Facebook

Categoria: Social Media, Tutorial

Facebook

Le tecniche di web marketing consigliano alle aziende che vogliono ottenere visibilità e portare il proprio business online diversi strumenti. Il blog è uno di questi mezzi che può portare molto traffico al proprio sito e altri vantaggi come abbiamo visto in un precedente articoloUna pagina Facebook rientra tra gli strumenti di Social Media Marketing per la promozione di un’attività aziendale. Attenzione però, Facebook non deve essere usato come un megafono ma come un luogo di interazione e condivisione.

Come perseguire i propri obiettivi di marketing da una pagina Facebook? Scopriamo i consigli di Brandon Gaille per gestire una pagina Facebook aziendale per non annoiare i fan e farsi notare senza infastidire.

Cosa FARE su Facebook

  1. Usare la regola 80/20: nelle pubblicazioni usare per l’80% contenuti realmente social (news, info, comunicati, ecc.) e per il 20% contenuti promozionali o che descrivono prodotti e servizi.
  2. Rispondere velocemente: se arrivano richieste o commenti è necessario fornire una risposta tempestiva, approssivamente entro 1 ora e mai superare le 24.
  3. Semplici e sintetici: scrivere post al di sotto degli 80 caratteri per ottenere un engagement migliore.
  4. Acquisire fan naturalmente: per aumentare il numero di fan è necessario fare attività sulla pagina e non comprandoli; usare il sito, la newsletter o il semplice passaparola per far pubblicità alla pagina e far crescere i fan in modo organico.
  5. Coinvolgere: fare domande o chiedere l’opinione dei fan aumenta l’interazione e di conseguenza la visibilità della pagina.
  6. Pubblicare con moderazione: con un piano editoriale opportunamente strutturato è possibile svolgere attività in modo equilibrato; è consigliabile non superare 1-2 post al giorno e non più di 1-4 volte a settimana.

Cosa NON FARE su Facebook

  1. Pubblicare solo promozioni: le comunicazioni commerciali devono essere limitate (vedi regola 80/20) in modo da non inondare il fan di pubblicità che potrebbero solo allontanarlo dalla pagina.
  2. Ignorare i fan: non dare spazio e voce agli utenti è il modo migliore per fallire sui social network.
  3. Post troppo lunghi: i contenuti molto prolissi non vengono letti e rischiano di essere nascosti; se si necessita di dare maggiore dettagli è meglio inserire un link.
  4. Comprare Like: un post con tanti like può affascinare ma non porterà valore alla propria attività se quei like non sono di fan reali e soprattutto non porterà tanti clienti.
  5. Fingere: non far finta di essere qualcun altro scrivendo falsi commenti, potrebbe essere molto peggio che affrontare la realtà e trovare il modo giusto per affrontare crisi e commenti negativi.
  6. Pubblicare troppo spesso: la causa maggiore di abbandono di una pagina Facebook è l’alta quantità di post pubblicati, anche se non di tipo commerciale.

Se “Cosa fare e cosa NON fare su una pagina Facebook” ti è piaciuto, condividilo nei Social Network visualizzati in basso e visualizzerai un codice sconto per acquistare PERSONAL con uno sconto del 40%!

Comments (2)

[…] Le tecniche di web marketing consigliano alle aziende che vogliono ottenere visibilità e portare il proprio business online diversi strumenti. Il blog è uno di questi mezzi che può portare molto traffico al proprio sito e altri vantaggi come abbiamo visto in un precedente articolo. Una pagina Facebook rientra tra gli strumenti di Social Media Marketing …  […]

[…] l’utenza che lo frequenta ha più interessi. Non pubblicare troppo, ma non abbandonare i profili (per approfondire @hostingvirtuale). Meglio non avere un profilo social che averlo abbandonato. Io l’ho capito fortunatamente come […]

Aggiungi un commento