Personalizzare WordPress con Options Framework Theme

Categoria: CMS, Tutorial

Personalizzare WordPress con Options Framework Theme

Quando si parla di personalizzare WordPress si possono intendere moltissime cose: a volte anche un semplice widget o un plugin personalizzato viene considerato parte di questa procedura, ma in realtà in questo contesto faremo riferimento a qualcosa di molto più specifico.

Per quanto anche un plugin, configurato in pochi click, possa consentire a WordPress di attivare funzionalità extra e farlo diventare un vero e proprio CMS, ci sono delle procedure legate principalmente 1) all’estensione del codice del theme e 2) all’installazione di nuove caratteristiche via FTP che prendono entrambi parte attiva del processo di personalizzazione.

Options Framework Theme (OFT)

Poniamo di essere al lavoro per modificare un theme child: sappiamo che questo è il modo più corretto per effettuare modifiche ad un tema grafico di base, in modo che le nostre modifiche non vengano sovrascritte al primo aggiornamento.

Se desideriamo creare delle pagine di opzioni – ad esempio, dei campi di testo dinamici che vengono usati in alcune aree del sito – effettuare questa modifica a mano può essere lungo e faticoso. Il framework Options Framework Theme (OFT) permette di snellire questo processo: è free ed open source, ed è decisamente potente e flessibile.

Questo software nella sua ultima versione è a pagamento (30$), ma ne esiste una versione free e open source che permette di creare una pagina di opzioni personalizzata.

Come si usa OFT in WordPress

In questi termini quindi, lavoreremo su una personalizzazione di WordPress che mira a creare un pannello di opzioni gestibili dall’amministratore del sito il quale potrà definire delle etichette di testo (label) modificabili a piacere, che possono servire per creare:

  1. campi di testo personalizzati (ad esempio una sorta di “avviso del giorno” visibile in tutte le pagine del sito);
  2. testi dinamici (che sostituiscano una dicitura statica all’interno del theme);
  3. selezioni tipo radio button;
  4. form di upload di un’immagine (ad esempio un logo);
  5. modifiche ai colori ed altro ancora.

Come installare ed utilizzare OFT

Specifichiamo che ci sono tre versioni di OFT:

  1. il codice di base, che useremo solo in parte e che potete installare con la procedura descritta (permanente, e non richiederà ulteriori interventi da parte dell’amministratore del sito);
  2. la versione a pagamento, che offre esempi, funzioni extra e documentazione estesa;
  3. il plugin per WordPress, che può sembrare comodo in certe circostanze, ma che crea una dipendenza nel codice del sito la quale, in futuro, può creare complicazioni ed errori imprevisti.

Per installare OFT nel primo caso è molto semplice: si scarica il file ZIP del pacchetto cliccando su “Download ZIP” sulla destra della pagina GitHub, si scompatta il file in una cartella del proprio PC e poi si va ad uploadare via FTP:

  1. il file options.php in /wp-content/theme/miotheme-child/options.php;
  2. tutta la cartella /inc all’interno della root del theme child in /wp-content/theme/miotheme-child/inc.

Poi, occorre inserire questo frammento di codice all’inizio del file functions.php per abilitare il framework:

define( ‘OPTIONS_FRAMEWORK_DIRECTORY’, get_template_directory_uri() . ‘/inc/’ );
require_once dirname( __FILE__ ) . ‘/inc/options-framework.php';
$optionsfile = locate_template( ‘options.php’ );
load_template( $optionsfile );

A questo punto, dovrebbe apparire all’interno del nostro backend di WordPress una nuova pagina di opzioni all’indirizzo /wp-admin/themes.php?page=options-framework, nella quale troveremo vari campi da modificare.

Per personalizzare questa pagina sarà necessario intervenire sul codice del file options.php, in particolare nella funzione optionsframework_options().

Come creare un campo di testo editabile

Per creare un campo di testo editabile dall’amministratore del sito, possiamo inserire nel file options.php qualcosa tipo:

$options[] = array(
‘name’ => __( ‘Input Text Mini’, ‘theme-textdomain’ ),
‘desc’ => __( ‘Il tuo testo di prova’, ‘theme-textdomain’ ),
‘id’ => ‘example_text_mini’,
‘std’ => ‘Default’,
‘class’ => ‘mini’,
‘type’ => ‘text’
);

Questo farà apparire nell’editor un campo di testo con etichetta “Il tuo testo di prova” ed id pari a ‘example_text_mini’. Poi potremo stamparlo e farlo vedere dove vogliamo, nel theme, mediante l’id univoco che abbiamo definito, e la pratica funzione of_get_option:

if ( of_get_option( ‘example_text_mini’) !=””)
echo of_get_option( ‘example_text_mini’);

Questo esempio rende l’idea della praticità con cui possiamo personalizzare WordPress: del resto la procedura è analoga per qualsiasi altro campo, tra cui la definizione di un campo select, di un font, di un’immagine e così via.

Le opportuntità sono quindi moltissime e sono illustrate per esteso nella pagina ufficiale di questo framework.

Video presentazione di Options Framework Theme

Di seguito pubblichiamo la presentazione in video realizzata dall’autore. Si tratta di una panoramica di Options Framework Theme e delle informazioni principali su come integrarlo in un proprio progetto. Buona visione!

Come ti sembra questo Framework per personalizzare WordPress? L’hai già utilizzato o ne preferisci un altro? Attendiamo i tuoi suggerimenti nei commenti.

Personalizzare WordPress con Options Framework Theme ultima modifica: 2015-03-05T10:21:08+00:00 da Salvatore CapolupoAuthor di HostingVirtuale

Commenti (0)

Aggiungi un commento